Quello che poteva essere il weekend perfetto di Maverick Vinales si chiude con un amarissimo zero per il ‘Top Gun’ della Yamaha. Lo spagnolo è caduto alla curva 10 dell’ultimo giro del GP d’Australia nel tentativo di ribattere al sorpasso di Marc Marquez, dopo un weekend in cui ha saputo dare gas fin dal primo minuto di libere, dominando prove e qualifiche, tra l’altro rinviate a questa mattina per le cattive condizioni meteo che hanno condizionato la giornata di ieri.

Vinales: "Questa volta è finita male"

A fine giornata Vinales ha però provato a guardare il bicchiere mezzo pieno   “Ho fatto il massimo e provato a restare lì e sapevo di avere un’opportunità – dice Sky Sport – . Non volevo lasciare andare avanti Marquez perché dopo non avrei saputo dove sorpassarlo. Sapevo che sul rettilineo c’era poco da fare”. Difesa con i denti la prima posizione, quando alla fine si è ritrovato dietro allo spagnolo, le cose non sono andate proprio come calcolato.

La rabbia di Vinales dopo la caduta alla 10 / Getty
in foto: La rabbia di Vinales dopo la caduta alla 10 / Getty

Ho cercato di superarlo nuovamente ma quando ho scalato marcia, la moto mi ha buttato giù – spiega Vinales . Non è facile trovare una motivazione, forse ho sbagliato qualcosa e sono finito a terra ma sono comunque contento perché questa gara ci lascia tanta speranza per le prossime gare e per il prossimo anno. Ho provato e ho cercato di vincere fino alla fine, ma questa volta è finita male”. In ottica campionato, lo zero australiano si traduce nel quarto posto in classifica piloti a 7 punti da Alex Rins in terza posizione. Si chiude invece la possibilità di lottare per il secondo posto contro Andrea Dovizioso che con 57 punti su Rins si assicura il titolo di vice-campione.