Silverstone nera per Andrea Dovizioso. Subito dopo la partenza del Gran Premio di Gran Bretagna il forlivese è stato vittima di un violento incidente, una brutta botta contro l’asfalto dopo aver perso il controllo della sua Ducati all’uscita della prima curva, dove a fargli letteralmente da trampolino è stata la Yamaha di Fabio Quartararo, pericolosamente caduto nel gruppo. Nell’impatto, Dovizioso ha preso un duro colpo alla testa che ha causato una perdita momentanea della memoria e battuto violentemente a terra con il lato destro del corpo.

Dovizioso trasferito in ospedale

Dopo i primi controlli al centro medico che hanno escluso particolari conseguenze, Dovizioso è stato trasferito all’ospedale di Coventry dove verrà sottoposto a ulteriori controlli. “Sta bene – rassicura il dott. Angel Charte, responsabile medico del campionato, dopo la visita in circuito – . C’è stato un momento in cui ha perso la memoria ma le analisi svolte sono comunque tutte negative”. A queste prime informazioni si sono aggiunte quelle ufficiali, con Davide Tardozzi che ha chiarito le condizioni di DesmoDovi: “Per circa 20 minuti, non si ricordava bene cosa era successo, ma fortunatamente adesso ricorda tutto. È molto arrabbiato – spiega il direttore sportivo della Ducati – Ha forte dolore all’anca, dal lato destro, ma sembra che non ci sia niente di rotto. Andrà all’ospedale di Coventry per una Tac e le verifiche necessarie in questi casi”.

L’incidente di Dovizioso a Silverstone / MotoGP.com
in foto: L’incidente di Dovizioso a Silverstone / MotoGP.com

A ricostruire la dinamica dell’incidente è stato invece Fabio Quartararo che, una volta al box, si è preoccupato subito delle condizioni di Dovizioso. “È stata una prima curva abbastanza difficile, ero dietro e ho chiuso il gas in modo molto aggressivo. Ho fatto un highside e Dovi ha preso la mia moto. Ma l’importante è che tutti e due stiamo bene, e spero che anche per lui sia tutto a posto. Per me è stato un peccato, perché in questo weekend eravamo stati sempre davanti, ma è andata così. Andremo a Misano per un test, vedremo di essere a posto per prepararci per la gara”.