Buone notizie per Andrea Dovizioso. Gli accertamenti medici svolti all’ospedale di Cowentry hanno fortunatamente escluso qualsiasi lesione. Sospiro di sollievo per il pilota della Ducati, coinvolto in un violento incidente subito dopo la partenza della gara di Silverstone. Scattato bene al via dalla terza fila, alla prima curva DesmoDovi non è riuscito ad evitare la Yamaha di Fabio Quartararo, scivolato davanti a lui dopo un highside, decollando letteralmente in aria per poi cadere pesantemente a terra.

Controlli medici ok per Dovizioso

Soccorso immediatamente in pista, Dovizioso è stato portato al centro medico del circuito per i primi accertamenti che hanno evidenziato diverse contusioni e una commozione cerebrale, per cui è stato trasferito in elicottero all’ospedale di Coventry dove è stato sottoposto ai controlli del caso. “La Tac e ulteriori controlli hanno fortunatamente escluso qualsiasi complicazione. Dovizioso rientrerà quindi in Italia già in serata” si legge nella breve nota diffusa dalla Ducati.

Andrea Dovizioso, 33 anni / Getty
in foto: Andrea Dovizioso, 33 anni / Getty

Nell’impatto, Dovizioso ha preso un duro colpo alla testa che lo ha lasciato in stato confusionale nei minuti successivi all’incidente. Rimasto dolorante a terra, il pilota Ducati si rialzato sulle sue gambe prima di essere trasportato in barella fuori dalla pista e poi al centro medico, dove è arrivato con una momentanea perdita di memoria. “Per circa 20 minuti non ricordava l’incidente, ma fortunatamente è tutto a posto” ha rassicurato il direttore sportivo della Ducati, Davide Tardozzi.

Una volta in ospedale, la Tac e gli altri test diagnostici hanno dato tutti esito negativo e Dovizioso ha potuto firmare le dimissioni. “Domani – ha spiegato il suo manager, Simone Battistella – farà sicuramente qualche altra verifica ma i medici di Cowentry erano tranquilli nel dimetterlo. Avrà sicuramente ancora qualche dolore, ma non ci sono fratture e non ci sono lesioni. Farà altri controlli, dobbiamo sicuramente aspettare per capire se sarà a Misano per i test”.