Cal Crutchlow al box / Getty
in foto: Cal Crutchlow al box / Getty

Il team LCR Honda affronta un weekend complicato al Sachsenring con entrambi i piloti che arrivano in Germania infortunati. Cal Crutchlow ha rimediato una brutta botta al ginocchio destro mercoledì, cadendo dalla sua bici mentre si allenava vicino alla casa dove alloggiava insieme alla famiglia ad Assen. Un infortunio che ha seriamente messo dubbio la sua partecipazione al weekend.

Crutchlow corre con tibia fratturata

Stavo rientrando sono sceso dalla bici per controllare l’altezza della sella – ha raccontato il britannico – . La strada era ciottolata e quando mi sono chinato a guardare la sella, mi è scivolato un piede su un ciottolo, e ho sbattuto il ginocchio a terra davvero forte”. Una botta che si è rivelata qualcosa di più serio del previsto. “Mi sono rotto la parte superiore della tibia e sembra che il legamento crociato anteriore sia completamente spezzato, ma ho intenzione di provare a correre, cercando di fare un buon fine settimana”.

Un proposito che Cal non ha smentito, indossando casco e tuta e scendendo regolarmente in pista per il primo turno di libere del GP di Germania. “Purtroppo la situazione di Cal non è semplice, il problema è che qui le curve a destra sono più strette rispetto a quelle a sinistra, quindi deve piegare molto la gamba – il punto della situazione fatto dal boss del team Lucio Cecchinello – . Abbiamo trovato un po’ di difficoltà e siamo un po’ sotto rispetto alle nostre aspettative. Ma secondo me facciamo anche un po’ più fatica rispetto a Marquez ad adattarci alla moto 2019”.

Anche Nakagami dolorante

In condizioni fisiche precarie anche il compagno di squadra Takaaki Nakagami, che è stato vittima del brutto incidente innescato da Valentino Rossi ad Assen, ed è arrivato al Sachsenring zoppicante e con la caviglia sinistra fasciata. “Non è un infortunio grave, non ho nessun osso rotto, ma ovviamente c’è abbastanza dolore, non solo al piede sinistro. Tutto il corpo è abbastanza indolenzito” ha ammesso Nakagami. Regolarmente al via delle libere 1,  il pilota giapponese è sceso in pista con una fasciatura alla caviglia e anche uno stivale più grande, chiedendo di togliere la fasciatura e passare a uno stivale più piccolo. “La situazione è abbastanza buona –  ha rassicurato Cecchinello – . Con lui avevamo previsto di arrivare con costanza nei primi dieci, e ci siamo”.