Maltempo e fulmini sul circuito di Austin stanno mettendo a serio rischio lo svolgimento del Gp delle Americhe: a causa del maltempo il terzo turno di libere di tutte e tre le classi del Motomondiale è stato cancellato dalla Direzione Gara. La pista sarebbe anche praticabile ma una legge americana impone lo stop in presenza di fulmini nell’area del tracciato.

Fulmini ad Austin: cancellate le libere 3

Nella speranza che le condizioni potessero migliorare, la Race Direction aveva inizialmente previsto di ridurre a 20 minuti i tre turni di prove con la Moto3 che sarebbe dovuta scendere in pista alle 11 ora locale (le 18 in Italia). Allo stato attuale, però, anche in assenza di precipitazioni, la Direzione Gara è stata costretta a cancellare l’intero programma previsto per la mattinata, rimandando a più tardi nuovi aggiornamenti sulla possibilità o meno che si possano disputare almeno le qualifiche.

Un vero peccato per i piloti che contavano sul terzo turno di libere per migliorare il proprio personale e cercare un posto nella top ten che avrebbe garantito l’accesso diretto alle Q2. In questi termini, a pagare il prezzo più alto sono le due Ducati ufficiali, rimaste tagliate fuori dalle prime dieci posizioni, con Andrea Dovizioso 11° e Danilo Petrucci 13° che, salvo ulteriori cambi di programma, si ritroveranno ad affrontare le Q1. Una sessione che, in ogni caso, non rappresenta necessariamente una condizione sfavorevole in vista delle Q2. “Le Q1 sono sempre un turno particolare – ritiene Dovizioso – . Se riesci a passare in Q2 è sempre un vantaggio nel caso, ad esempio, ci siano condizioni di bagnato. Ovviamente il difficile è passare, vedremo che condizioni ci saranno”.