In occasione del primo Motor Gala che si è svolto il lunedì 17 dicembre, il circuito di Jerez de La Frontera ha omaggiato il tre volte campione del mondo di motociclismo Dani Pedrosa intitolandogli la curva 6 del tracciato. Pedrosa, 33 anni, due volte iridato in 250 e una in 125, si è ritirato dalle competizioni alla fine del 2018 dopo 13 stagioni in MotoGP con il team Honda Repsol, conquistando 54 vittorie e 153 podi che gli permettono di essere il settimo pilota più vincente della storia del mondiale.

Pedrosa ha raggiunto Jerez alla vigilia del suo debutto come collaudatore KTM che avverrà oggi e domani sul circuito andaluso.  “Avere una curva intitolata a mio nome qui, su un circuito che è sempre stato uno dei miei preferiti di tutto il campionato, è un qualcosa di magico – ha detto Pedrosa, emozionato per l’importante riconoscimento, un onore che condividerà con altri grandissimi piloti iberici, quali Jorge Lorenzo, Jorge Martinez e Antonio Sánchez Peluqui, oltre naturalmente ad Angel Nieto, a cui è stato intitolato l’intero impianto dopo la prematura scomparsa nel 2017.

Quello di Jerez è uno dei circuiti dove Pedrosa ha raccolto più successi, 4 vittorie e 11 podi in carriera, e dove è il pilota con più podi consecutivi, visto che dal 2005 al 2014 ha sempre chiuso nei primi tre. Nota curiosa, nella sua ultima gara a Jerez, Dani è stato vittima di un incidente proprio alla curva 6, quando era in lotta per la seconda posizione con le Ducati di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo.

Lo scorso settembre, quando il Motorland di Aragon aveva intitolato una curva a Marc Marquez, Pedrosa aveva commentato: “Speriamo che succeda anche a me. Jerez è uno dei miei circuiti preferiti, vedremo”. Una dichiarazione evidentemente non sfuggita al circuito di Jerez che, nella serata di gala, ha ufficializzato il cambio di nome della curva 6, precedentemente chiamata Dry Sack, nota anche per l’incidente tra Michael Schumacher e Jacques Villeneuve che decise il mondiale di Formula 1 del 1997. “Jerez ti ringrazia per gli indimenticabili momenti di gioia e per le vittorie che ci hai regalato su questo circuito che tanto ami. Con questo tributo ti restituiamo solamente una piccola parte di quello che ci hai donato” le parole del sindaco di Jerez e presidente del circuito, Mamen Sanchez. La cerimonia, con la presentazione della targa a bordo pista, si terrà nel fine settimana 3-5 maggio 2019, in occasione del prossimo Gp di Spagna.