Jorge Lorenzo a box Ducati / Getty Images
in foto: Jorge Lorenzo a box Ducati / Getty Images

Jorge Lorenzo prova il rientro a Sepang, in Malesia, a poco più di una settimana dall'intervento al polso sinistro infortunato nel brutto incidente di Buriram. Sostituito a Phillip Island da Alvaro Bautista, il maiorchino proverà a tornare in sella alla Ducati nelle prime libere di venerdì anche se tutto dipenderà dalla risposta del polso che, dopo la Thailandia, lo ha costretto a saltare le ultime due gare in Giappone e Australia. Se Lorenzo non dovesse riuscire a correre, a sostituirlo sulla GP18 sarà Michele Pirro.

Lorenzo: "Sepang non è la pista migliore"

Mi sento un po’ meglio, certo che l’intervento è ancora molto recente e quindi dovremo aspettare quando salirò in moto per capire come risponderà il polso e se avrò ancora molto dolore quando guido – ha detto Lorenzo che ha raggiunto la Malesia dove, prima di tornare in pista, sarà visitato dai medici del circuito. “Giovedì mi farò visitare per valutare le mie condizioni e spero di poter correre anche se non sarò al 100%. Non sono stato in grado di allenarmi per diversi giorni – spiega – e il circuito di Sepang è molto impegnativo, e quindi questo non è sicuramente lo scenario migliore per tornare in pista”.

Dovizioso: "Obiettivo vittoria"

In ogni caso, il circuito di Sepang è uno dei pochi tracciati dove Lorenzo non ha ancora vinto in MotoGp ma, ad eccezione del ritiro del 2008, il pilota maiorchino ha sempre chiuso nelle prime quattro posizioni sia in qualifica che in gara, arrivando tre volte secondo e quattro volte terzo al traguardo. Quattro invece i podi di Andrea Dovizioso in top class con le vittorie del 2016 e 2017 a dare extra motivazione al pilota italiano: “Il nostro obiettivo principale in Malesia è provare a vincere nuovamente il GP e sicuramente possiamo essere competitivi qui a Sepang, anche se questa stagione è diversa dalla scorsa per tante ragioni. La lotta per il secondo posto in campionato sta diventando sempre più interessante e Rossi è sempre molto vicino – ha detto DesmoDovi che ha portato a 15 punti il suo vantaggio sul pesarese -. Anche se in Australia ho guadagnato qualche punto su di lui, e quindi dobbiamo rimanere concentrati perché questa è una pista dove lui è sempre andato molto forte”.