Marc Marquez, Valentino Rossi e Jack Miller durante la conferenza stampa pre–evento ad Austin / MotoGp.com
in foto: Marc Marquez, Valentino Rossi e Jack Miller durante la conferenza stampa pre–evento ad Austin / MotoGp.com

MotoGP ad Austin, in Texas, per il Gp delle Americhe ma, alla vigilia del primo giorno di libere, tra i tanti temi caldi della conferenza stampa pre-evento anche la stretta di mano tra Valentino Rossi e Marc Marquez prima del podio dell’ultima gara in Argentina.

Marquez: "Con Vale come quando baci una ragazza"

Si è trattato di un momento particolare” è stata l’esilarante risposta dello spagnolo quando gli è stato chiesto il motivo del gesto. “Era il momento per farlo, come quando decidi di dare un bacio a una ragazza. C’era l’emozione e tutto, eravamo da soli… – ride Marquez – . Era stata una bella gara, io non ho mai avuto problemi ad avere una relazione basata sul rispetto”.

Una battuta non è sfuggita a Valentino che, dopo una grande risata, ha aggiunto: “Era il momento giusto, gli ho fatto le mie congratulazioni perché ha fatto una grande gara. Penso che sia normale” dice Valentino che, a margine dell’incontro con la stampa, ha poi spiegato perché lo scorso anno a Misano negò la mano allo spagnolo. “È stato meglio così, le strette di mano devono essere anche un po’ sincere. A farlo su richiesta mi sembra di essere un po’ un pagliaccio o un cagnolino, al quale dici: ‘fai il salto, scodinzola!'. Quindi va bene così”.