La MotoGP è anche questione di peso. Ne sa qualcosa Danilo Petrucci, la cui scheda personale nel 2017 indicava 77 kg per 180 centimetri di altezza, un rapporto che dovrà presto essere rivisto ora che il pilota ternano è riuscito a perdere 4 kg dopo un inverno di dieta e allenamento. Una grande soddisfazione per il pilota del team Pramac Ducati che nella passata stagione ha gareggiato con una Desmosedici GP17 – la stessa moto di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo – ma che a differenza dei due piloti ufficiali ha sofferto un maggior degrado dello pneumatico posteriore. Una delle principali cause è stata attribuita alla proprio differenza di peso con i due piloti ufficiali, motivo per cui Petrucci ha deciso di mettersi a dieta e provare così a salvaguardare la durata della gomma posteriore.

Danilo Petrucci, 27 anni, nei test di Sepang / Getty
in foto: Danilo Petrucci, 27 anni, nei test di Sepang / Getty

Nuova Ducati "più istintiva"

Come Dovizioso e Lorenzo, nei primi test di Sepang anche Petrucci ha avuto la sua prima presa di contatto con la nuova Ducati GP18, confrontando la nuova Rossa di Borgo Panigale con la moto del 2017 e chiudendo i tre giorni di collaudi con l’11° tempo ma ad appena 6 decimi dal crono record fatto segnare da Lorenzo: “La differenza principale è che la moto è più facile da guidare. Non c’è una grande differenza rispetto alla moto dello scorso anno che è ancora molto competitiva, ma con la moto del 2017 dovevi essere molto più preciso nella guida per andare veloce. Con la moto del 2018 i tempi arrivano più facilmente quindi, anche se commetti qualche piccolo errore, la moto ti consente comunque di fare una traiettoria migliore” ha spiegato Petrux in un’intervista a Crash.net. “Questo è positivo perché a volte si cerca di fare una traiettoria diversa, di frenare più tardi o staccare più forte… cose con la moto del 2017 erano più difficili. La Gp18, invece, consente di esplorare il limite. È come se la moto fosse più stabile. Senti più feeling all’anteriore e la potenza in curva è migliore. Mi piace perché puoi usare più l’istinto del metodo”.

"Con 4 kg in meno inizia a funzionare"

Per Petrucci nel 2017 sono arrivati quattro podi ma non ancora la vittoria, sfiorata ad Assen in un avvincente duello contro Valentino Rossi. Ma dopo un inverno di dieta e 4 kg in meno, il ternano ha mostrato di poter lottare contro i big: “Abbiamo esaminato alcuni dati e i risultati sono migliori. Combinando la fluidità del motore e avendo un po’ meno chili, i risultati stanno arrivando. La gomma posteriore dura più a lungo. Sta iniziando a funzionare, ma per adesso dobbiamo aspettare le gare. In gara è sempre diverso”. Infine, sulla nuova forma fisica ha concluso: “Sono ancora pesante, sinceramente vorrei perdere altro peso ma durante l’inverno ho dovuto lavorare molto sul cardio e ho perso tanta forza”.