Quello che Marc Marquez ha provato a etichettare come un normale episodio di gara è una vicenda che segna un prima e un dopo nel rapporto tra il campione della Honda e il pilota della Suzuki Alex Rins. Nel corso delle qualifiche del GP della Repubblica Ceca i due si sono ritrovati uno davanti all’altro, con Marquez che procedeva lentamente mentre Rins arrivava veloce alle sue spalle. Prima il sorpasso di Rins, poi la replica del campione di Cervera sul connazionale, appena prima di rientrare in pit-lane uno accanto all’altro, tra sguardi infiammati e la mano di Marquez che in uno modo e nell’altro provava ad allontanarlo dalla sua traiettoria.

Rins contro Marquez: "Non ha rispetto per gli altri piloti"

Dopo le qualifiche, che per Rins si sono concluse il sesto tempo che vale la seconda fila dello schieramento di partenza con Andrea Dovizioso e Pol Espargaro, la Suzuki ha denunciato quanto accaduto alla Direzione Gara, come rivelato dallo stesso Rins, nel debrief con la stampa. “Alla curva 5 Marquez è andato molto lungo e quando ha visto che io e Miller eravamo dietro, ha fatto passare soltanto Jack. In effetti, mi ha infastidito alle successive due curve, quando toccava a me passarlo, perché ha lasciato aperta una porta e io stavo arrivando da un giro veloce, e sono entrato. Ma lui è tornato all’interno e ci siamo toccati – ha detto il 23enne pilota della Suzuki – . Marc è un pilota di grande talento, super veloce, ma forse per gli altri non ha tutto il rispetto che dovrebbe avere. Non è la prima volta che accade qualcosa del genere, anche con Vinales è successo un episodio simile”.

“Poi c’è stata la reazione che ha avuto all'ultima curva, che credo non sia stata delle migliori: ha frenato molto forte, quando già sapeva che sarebbe rientrato al box, per poi sorpassarmi, non è stata una cosa giusta. Ma queste sono le gare e tutti recitano il loro ruolo” ha aggiunto Rins.

Marquez allontana Rins con la mano / motogp.com
in foto: Marquez allontana Rins con la mano / motogp.com

Dopo le qualifiche, insieme ai vertici della squadra, Rins ha raggiunto la Direzione Gara: “Siamo già stati in Race Direction per protestare, bisogna capire che non può andare avanti in questo modo”. Poi la battuta al veleno, quando gli è stato riportato il commento del rivale: “Ha avuto un incidente in Moto2 e ha perso un po’ di vista, forse dovrebbe controllarla o qualcosa del genere. Non ho trovato nulla di buono in quello che ha fatto” .

“Alex può pensare ciò che vuole – ha replicato Marc Marquez – Quando Jack mi ha passato, ho provato a seguirlo ma c'è stato un contatto con lui. Sono cose che capitano nelle gare”. D’altra parte, tornato in pista per il time attack finale, lo spagnolo ha centrato un’incredibile pole, rischiando il tutto e per tutto con le gomme slick sul bagnato: “Alla fine è iniziato a piovere, le ultime due curve erano completamente bagnate, è stato divertente ma anche pauroso, un po’ tutto – ha ammesso il campione di Cervera – . Nel team qualcuno non è stato molto contento perché ho rischiato molto, l’obiettivo era la prima fila e abbiamo ottenuto la pole. L’importante sarà però domani, mi aspetto una gara difficile, sull’asciutto. Dovizioso sarà forte, l’obiettivo è il podio”.