L’indiscrezione sulla partecipazione di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo alla 8 Ore di Suzuka era circolata nei giorni scorsi. L’affascinante ipotesi ripresa da Sport Rider si basava sulla celebrazione del 60esimo anniversario della Yamaha, un traguardo importante per la casa di Iwata che vanta l’ultima vittoria nel 1996, firmata Noriyuki Haga e Colin Edwards. Un’occasione per sfidare nuovamente Casey Stoner che il prossimo 26 luglio sarà sulla griglia di partenza di Suzuka.

Rossi: "La 8 Ore di Suzuka? Rischiosa e impegnativa"

A domanda diretta i due piloti Yamaha non negano che gli piacerebbe essere della partita ma una loro presenza all’appuntamento nipponico per motivi logistici, rende la possibilità decisamente remota. “Mi piacerebbe correre con Jorge, sarebbe divertente e bello guidare la nuova R1, ma non so esattamente la data…” dice Valentino Rossi durante la conferenza stampa del Gp delle Americhe. “L’ho fatta in passato nel 2001 ed è stato uno sforzo enorme, bisogna volare in Giappone almeno 2-3 volte per i test, credo che per quest’anno sarà difficile ma magari in futuro si riuscirà a organizzare”.

Lorenzo: "Abbiamo pensato alla 24 Ore di Le Mans"

A fare eco alle parole del pesarese è Jorge Lorenzo che però rivela un altro particolare, decisamente interessante: “Yamaha non ci ha chiesto nulla, al momento sarebbe troppo rischioso durante il campionato ma se ne potrà parlare più avanti” aggiunge il maiorchino che prosegue: “Con Valentino parliamo spesso, abbiamo anche pensato di fare una gara in auto insieme, siamo entrambi fan delle corse con le auto, magari alla 24 Ore di Le Mans”.