Johann Zarco, 29 anni / KTM Racing
in foto: Johann Zarco, 29 anni / KTM Racing

L’addio definitivo arriverà a Valencia ma Johann Zarco e la KTM potranno affrontare le ultime otto gare che restano da disputare con il divorzio alla luce del sole. Il comunicato ufficiale della risoluzione anticipata del contratto tra l’ex campione della Moto2 e il team factory della casa di Matthingofen è arrivato questa mattina, un divorzio consensuale dopo un’avventura che non ha lasciato troppe speranze per il 2020.

Zarco: “Voglio correre puntando al podio”

Sui social, Zarco ha spiegato i motivi della scelta: “È ufficiale, non correrò con la KTM nel 2020. È stata una decisione dura da prendere, ho la possibilità di fare il migliore lavoro al mondo e voglio farlo correndo con il sorriso e puntando al podio. Da professionista, resterò concentrato per il resto della stagione 2019, dando il mio meglio e provando a migliorare” ha scritto su Instagram.

Per Zarco il futuro in MotoGP resta incerto visto che, salvo nuovi clamorosi colpi di scena, al momento manca soltanto l’ufficialità del rinnovo di Jack Miller con il team Pramac a completare l’elenco dei piloti in griglia nel 2020. Tra l’ex campione Moto2, arrivato in squadra alla fine del 2018, e la KTM non è mai scattata la scintilla: l’assenza di risultati importanti e il difficile adattamento a una moto che, come la RC16, in MotoGP sta affrontando un suo percorso di crescita per arrivare al livello dei migliori hanno convinto il 29enne francese, con coraggio, a prendere una decisione.