Tony Cairoli sempre più in vetta al Mondiale MXGP: dopo aver conquistato gara-1, il campione siciliano concede il bis in gara-2 senza lasciare neppure le briciole ai rivali sulla complicata sabbia di Valkenswaard. Una vittoria arrivata nonostante qualche problema fisico per nove volte iridato, non ancora al cento per cento con la spalla destra dopo l'infortunio dell'altra settimana in allenamento, ma comunque riuscito a dominare anche il round olandese senza particolari difficoltà.

Cairoli perfetto: sua anche gara-2 a Valkenswaard

Partito dalla pole, Cairoli ha guadagnato l’holeshot, mantenendo indisturbato il comando della corsa mentre alle sue spalle lo sloveno Tim Gajser (Honda) e il belga Jeremy Van Horebeek (Honda) non hanno potuto nulla contro il ritmo impresso dal nove volte iridato. Bottino pieno, dunque, per Cairoli che sfrutta al meglio la lunga assenza dell’idolo di casa e campione in carica Jeffrey Herlings e conquista la quinta vittoria in sei gare portandosi a casa il terzo Gp stagionale.

Con i 25 punti di gara-2 Cairoli vola a 147 lunghezze in classifica, allungando il suo vantaggio a 22 punti su Gajser, secondo al traguardo davanti Van Horebeek che completa il podio della seconda manche. Quarto Arminas Jasikonis (Husqvarna) seguito da Clement Desalle (Kawasaki) e Jeremy Seewer (Yamaha). Trovano un posto nella top ten Julien Lieber (Kawasaki), Shaun Simpson (KTM) e Max Anstie (KTM). 11° Ivo Monticelli, incappato in una caduta ma comunque al traguardo, seguito Alessandro Lupino che dopo una buona partenza ha perso terreno chiudendo in 12esima posizione. L'appuntamento con il campionato del mondo di Motocross si rinnova il prossimo week-end con la gara in Trentino, a Pietramurata, prima delle tre tappe del Mondiale previste in Italia.