Opel Astra TCR

Il neonato campionato Touring Car Racing ha scosso il panorama motorsport europeo permettendo a numerosi costruttori un rilancio del brand all'interno del mondo delle competizioni. Dopo Volkswagen con la Golf TCR, un altro marchio tedesco si prepara ad entrare nel nuovo campionato. Opel ha presentato ufficialmente la Astra TCR, una vettura in linea col modello di produzione ma radicalmente elaborata per gareggiare. La piccola racer è già in linea con le normative TCR e punta ad inserirsi anche in competizioni più "stancanti" come la 24H del Nurburgring.

Un pieno di cavalli
Pronta a gareggiare
Foto

Un pieno di cavalli

La nuova Opel Astra TCR monta un potente motore turbo benzina 2.0 litri elaborato tenendosi al limite del regolamento TCR. L'unità sviluppa 330 CV ed una coppia massima di 420 Nm. La trasmissione è affidata ad un cambio sequenziale da gara a sei rapporti, che trasferisce la coppia motrice alle ruote anteriori ed è dotato di una frizione a doppio disco in metallo sinterizzato. Il cambio risulta molto efficiente soprattutto nelle scalate, grazie ad un sistema a doppio disinnesto. L'impianto frenante da corsa utilizza dischi da 378 mm con pinze a 6 pistoncini all'anteriore mentre al retrotreno sono presenti di dischi da 265 mm "morsi" da 2 pistoncini. Sul volante, oltre alle levette del cambio sequenziale, è presente anche il comando per bilanciare la frenata tra gli assi. Il telaio gode di un sosfisticato kit di ammortizzatori regolabili ed in tutto la vettura pesa appena 1.200 Kg. Opel fornisce di serie su tutte le Astra TCR un pacchetto aerodinamico basato su uno splitter anteriore regolabile ed uno spoiler posteriore, una scelta che riduce i costi di gestione della vettura eliminando l'acquisto di componenti specifici di gara in gara. Il regolamento TCR vieta l'utilizzo di sistemi di assistenza alla guida tra cui ABS ed ESP.

Pronta a gareggiare

Opel Astra da gara

Opel è da sempre attiva nel settore motorsport e l'ingresso nel campionato Touring Car Racing conferma una lunga tradizione di vetture ad altissime prestazioni. Il programma Customer Racing aiuta le scuderie private a muovere i primi passi nei maggiori campionati europei, tra cui il famosissimo DTM e la Super Tourenwagen Cup. Il neonato campionato TCR sarà diviso in leghe nazionali, continentali e mondiali e Opel mette a disposizione una vettura dai costi ridotti già a norma per numerose categorie. La collaborazione con la Kissling Motorsport di Bad Münstereifel sta alla base dello sviluppo della Astra TCR, il cui punto focale è la longevità: la vettura adotta soluzioni tecniche, tra cui il serbatoio di sicurezza da 100 litri, che la FIA renderà obbligatorie a partire dalla stagione 2017, una scelta che allunga notevolmente il ciclo vitale del veicolo. L'Astra TCR sarà sottoposta ad un'intesa serie di test su pista durante il mese di ottobre e le scuderie private potranno acquistarla ad un prezzo di 95.000 € (IVA esclusa) per poi ricevere i primi esemplari durante il mese di febbraio 2016.