Cancellare il 2018 e diventare finalmente campione del mondo con la Ferrari: l'obiettivo di Sebastian Vettel è fin troppo chiaro. Il tedesco, nella presentazione tenutasi a Maranello, ha finalmente osservato da vicino la vettura che avrà il compito di guidarlo verso l'impresa solo sfiorata negli ultimi due anni aiutandolo a salire sul tetto del mondo per la quinta volta nella sua carriera.

Una missione non semplice, ma certamente alla portata del pilota di Heppenheim, che nel giorno in cui la Rossa ha deciso di alzare il velo sulla nuova monoposto, la SF90 chiamata così per omaggiare i 90 anni della scuderia italiana, non nasconde l'emozione per l'inizio di una nuova avventura.

Non ho la tuta e non posso mettermi nell'abitacolo. Ma non vedo l’ora di salire sull'auto e partire, ogni volta è un'emozione incredibile – ha dichiarato sul palco -. Come squadra siamo sulla strada giusta, speriamo di continuare a migliorare. Leclerc? È fortissimo e ci aiuterà a migliorare ulteriormente.

La foto di squadra della Ferrari – Foto @Ferrari
in foto: La foto di squadra della Ferrari – Foto @Ferrari

Leclerc: "Ferrari un sogno, con Vettel posso imparare tanto"

Ad affiancare il tedesco non ci sarà più l'amico Kimi Raikkonen, ma il giovane talento di Charles Leclerc. Il monegasco, dopo la prima stagione in Formula 1 al volante dell'Alfa Romeo Sauber, è pronto a lanciarsi nella nuova sfida che lo vedrà al volante della Ferrari. Un sogno che si realizza, come ammesso durante la presentazione della nuova monoposto: "Sono molto emozionato per questa avventura, è un sogno che avevo sin da bambino quello di guidare la Ferrari. Sono cresciuto nell’Academy Ferrari, il mio obiettivo era avere il posto qui. Sono molto orgoglioso e emozionato. Pressione? È più un'opportunità; stare a fianco di un pilota come Sebastian, un grandissimo campione, mi permetterà imparare da lui. Sono sicuro che sarà una stagione incredibile, il punto chiave sarà lavorare tutti insieme, ce la faremo", ha dichiarato.