Buone notizie sullo stato di salute di Stefan Everts. Le condizioni del dieci volte campione del mondo di Motocross non sono più critiche. Ricoverato in Belgio dallo scorso 6 dicembre per aver contratto la malaria, Everts era stato posto in coma indotto per poter trattare la malattia. La famiglia del 46enne ex pilota ha rilasciato un comunicato positivo sulle sue condizioni, spiegando che Everts non è più sedato ed è stato dichiarato fuori pericolo.

Everts ha contratto la malaria un mese fa in Congo, dove si era recato per partecipare a una gara di beneficenza, la 4 ore di Lubumbashi, il cui ricavato è andato a supporto di diversi progetti, tra cui la costruzione di una scuola. In questo breve periodo, Everts era stato punto dalle zanzare che trasmettono la malattia e, in seguito al manifestarsi dei sintomi, lo scorso 6 dicembre era stato ricoverato in condizioni critiche all’ospedale di Hasselt e poi trasferito all’ospedale universitario di Lovanio.

Secondo quando reso noto dalla famiglia, “lo stato di salute di Stefan Everts sta migliorando. Le sue condizioni non sono più critiche, per cui il dieci volte campione del mondo di Motocross non è più sedato. Everts resta ricoverato presso l’unità di terapia intensiva dell’ospedale universitario di Lovanio, dove è strettamente monitorato dai medici e sono ammessi solo i familiari”.

Per quanto riguarda i tempi di guarigione e le possibili conseguenze della malattia, la famiglia mantiene la prudenza: “È ancora presto per parlare delle conseguenze della malaria o della durata della suo ricovero. La famiglia ringrazia tutti per il sostegno e le parole incoraggianti”. Infine, la famiglia ha chiesto il rispetto per la privacy della leggenda del motocross da parte degli appassionati e di tutti i media interessati allo suo stato di salute, per evitare speculazioni o qualsiasi tipo di fake news sui progressi di Everts: “La famiglia chiede, come nelle ultime settimane, di essere lasciata sola affinché possa concentrarsi completamente su Stefan. Nel caso di aggiornamenti o nuove notizie sul suo stato di salute, la comunicazione avverrà nuovamente attraverso un comunicato stampa”.