Alvaro Bautista durante la sessione di autografi a Imola / Ducati
in foto: Alvaro Bautista durante la sessione di autografi a Imola / Ducati

Giornata di test all’Autodromo di Imola per il team Ducati con Alvaro Bautista e Chaz Davies tornati in pista per preparare al meglio la tappa italiana del Mondiale Superbike, prevista sempre a Imola tra poco più di due settimane. Il test ha dato la possibilità a entrambi i piloti di girare a lungo con le loro Panigale V4 R e ottenere informazioni in vista della gara di casa.

Test e bagno di folla per Bautista e Davies

Per Bautista è stata la sua prima uscita in assoluto sul circuito imolese ma il 34enne pilota spagnolo ha subito familiarizzato con il tracciato, una delle quattro piste del calendario iridato dove non ha mai corso in carriera con Portimao, Magny-Cours e El Villicum. “Non conoscevo il circuito di Imola e non ci avevo mai girato – dice Bautista a fine giornata – . Adesso ho qualche riferimento per il weekend di gara, che è la cosa più importante”.

Intorno alle 17, l’attività in pista è stata disturbata da un acquazzone che non ha però impedito ad Alvaro di completare alcuni giri con le gomme da bagnato. “Devo dire che siamo stati fortunati – sorride lo spagnolo – . La pioggia sul finale di giornata mi ha permesso di girare per la prima volta sul bagnato con questa moto e queste gomme e ho iniziato a prendere confidenza anche in queste condizioni, che erano le uniche che ci mancavano quest’anno”. Alvaro arriverà a Imola da dominatore assoluto di questa prima parte di Mondiale dopo il filotto di 11 vittorie inanellato da inizio stagione: “Purtroppo il tempo su pista asciutta è stato ridotto dalla pioggia ma il test è stato positivo. Spero di riuscire ad arrivare a un livello competitivo anche durante il weekend di gara”.

Per il test, il circuito è rimasto al pubblico e, a fine giornata, i tanti spettatori che hanno affollato la tribuna centrale hanno avuto anche la possibilità di entrare in pit-lane dove Bautista e Davies li hanno accolti davanti al box Ducati per una sessione di autografi. “Imola è un posto speciale e i tifosi sono sempre davvero calorosi ed appassionati – ringrazia Davies che qui ha conquistato due doppiette, nel 2016 e nel 2017, entrambe con la Panigale bicilindrica. “Ci manca ancora qualche conferma per quanto riguarda un paio di modifiche che volevamo verificare prima che arrivasse la pioggia, ma tutto sommato il feeling è buono” ha analizzato il 32enne gallese, sesto in campionato con due podi e un ritardo di 160 punti dal compagno di squadra. “Ringrazio l’Autodromo di Imola e tutti i tifosi che sono venuti qui nonostante il maltempo – ha aggiunto Bautista – Non vedo l’ora di tornare e correre qui fra un paio di settimane”.