Si allarga lo scandalo legato ai test sulle emissioni dei gas di scarico da parte dei colossi dell'auto: secondo la stampa tedesca, infatti, non sarebbero stati testati solo sulle scimmie, ma anche su cavie umane. E' questa la rivelazione delle testate Sueddeutsche Zeitung e Stuttgarter Zeitung che rivelano nuovi particolari sui test di cui sono coinvolte Volkswagen, Daimler e Bmw.

Venticinque persone sarebbero state sottoposte al test.

L'ipotesi, smentita con forza dalle case costruttrici, è che siano stati usati volontari per prove di respirazione, sottoposti a quattro ore di esposizione ad aria inquinata da gas di scarico. Venticinque persone, infatti, sarebbero sono state sottoposte a dei controlli presso la clinica universitaria di Aquisgrana dopo che avevano respirato, per diverse ore, e in diverse concentrazioni, dell'ossido d'azoto proveniente dalle vetture.  Stando al rapporto della stessa società di ricerca, la Eugt che ha promosso gli esperimenti, non sarebbero stati rilevati effetti sui pazienti dall'emissione del gas. Un'ipotesi già ventilata dal dossier del New York Times: gli scienziati del laboratorio della "Lovelace Respiratory Research Institute", in New Mexico, oltre ad aver usato dieci scimmie giavanesi avrebbero discusso con gli ingegneri tedeschi dell'eventualità di fare test con cavie umane, ovviamente volontarie, ma sembrava che questi test non fossero mai stati eseguiti.

Il presidente della Bassa Sassonia chiede chiarezza.

I test sarebbero stati avviati in seguito all'allarme scatenato nel 2012 da uno studio pubblicato dall'OMS secondo il quale i gas di scarico sarebbero cancerogeni. Pronte a dimostrare il contrario, le case automobilistiche hanno scelto le scimmie come cavie delle loro verifiche. Adesso, però, arriva l'accusa alle grandi case automobilistiche coinvolte, ree di aver usato non solo le scimmie per i test sui gas di scarico, ma anche cavie umane. Weil, presidente della Bassa Sassonia, il Land che rappresenta uno dei grandi azionisti di Volkswagen, ha già chiesto al colosso tedesco di fare piena chiarezza sui test sui gas di scarico, definendo le procedure "assurde e nauseanti", chiedendo anche di chiarire lo scopo non trovando nessuna giustificazione accettabile per procedure del genere.