A volte ritornano e se si tratta di una delle sportive più amate di sempre fa ancora più rumore; il prototipo della nuova Toyota Supra, l'attesissima nuova versione di una delle auto più famose al mondo, ha fatto il suo esordio internazionale in occasione del Festival of Speed di Goodwood dando un assaggio della nuova vettura che sarà svelata in maniera definitiva più avanti con il lancio sul mercato previsto per la prima metà del 2019.

Livrea camouflage per la sportiva giapponese

Un ritorno importante quello della vettura giapponese, impegnata sul percorso in salita di Goodwood in occasione del venticinquesimo anniversario dell'evento e pilotata per l'occasione da due personaggi che hanno contribuito in maniera decisiva al suo sviluppo come il Chief Engineer Tetsuya Tada e il Master Driver Herwig Daenens. L'esordio della nuova sportiva, che come annunciato dalla Toyota stessa rimarrà fedele alla sua tradizione con trazione posteriore e un motore anteriore con sei cilindri in linea che dovrebbe essere in grado di erogare 340 Cv, è stato solo un assaggio e ha visto l'auto sfilare con un motivo camouflage nero, rosso e bianco, i colori della scuderia Toyota Gazoo Racing, il team che oggi dirige i programmi motorsport del brand nipponico.

La Toyota Supra a Goodwood
in foto: La Toyota Supra a Goodwood

Oltre al prototipo della nuova sportiva – che sarà lanciata sul mercato per la prima metà del 2019 – gli appassionati del marchio Toyota hanno potuto ammirare anche altre due auto portate a Goodwood dalla casa giapponese: si tratta della nuova GR Supra Racing, un prototipo creato dalla Toyota Gazoo Racing e presentato al Salone di Ginevra, un concept dotato di un telaio realizzato in materiale composito ultraleggero, un sistema di sospensioni ribassato, cerchi da corsa e di un abitacolo fatto su misura per le competizioni e la Toyota TS050 Hybrid numero 8, la vettura capace di salire sul tetto del mondo grazie alla vittoria alla 24 Ore di Le Mans con l'equipaggio composto da Alonso, Nakajimi e Buemi, che è rimasta esposta nel paddock per l'intera durata dell'evento.