Max Verstappen ed Esteban Ocon – LaPresse
in foto: Max Verstappen ed Esteban Ocon – LaPresse

Non sembrano volersi placare le polemiche sullo scontro avvenuto in Brasile tra Esteban Ocon e Max Verstappen: i due, arrivati al contatto prima in pista – con il francese che nel tentativo di sdoppiarsi ha colpito l'olandese mandandolo in testa coda e facendogli perdere la leadership del Gran Premio – poi fuori con la rissa sfiorata tra i due e gli spintoni del pilota Red Bull al rivale durante le operazioni di peso dei piloti.

Verstappen non si pente della sua reazione

A distanza di qualche giorno, però, Verstappen non sembra voler deporre l'ascia di guerra. Il comportamento del francese non è andato giù al pilota della Red Bull che, oltre a sentirsi scippato della vittoria a Interlagos e condannato dalla Federazione a svolgere due giorni di lavori socialmente utili, si è sentito anche preso in giro dal pilota della Force India, come ha raccontato parlando alla trasmissione Peptalk, sul canale televisivo Ziggo Sport.

Pentito? No, sono solo seccato per non aver vinto. Volevo solo cercarlo e chiedergli come fosse potuto accadere qualcosa di simile. Lui ha fatto un grande sorriso e ha detto: ‘Ero più veloce di te’. Non si è scusato– ha detto l'olandese chiarendo che è stata la reazione di Ocon ad aver provocato la sua rabbia -. Ho cercato di essere il più positivo possibile con i miei meccanici, anche se ovviamente non mi sentivo bene dopo questo secondo posto. E poi incontri uno come lui che non solo non si scusa per l'accaduto, ma reagisce esattamente nel modo opposto.

Quella tra Max Verstappen ed Esteban Ocon è una lotta in pista – e a questo punto anche fuori – che va avanti fin dalle serie inferiori: numerosi, infatti, i duelli tra i due sia quando correvano nei kart sia in Formula 3 nell'anno in cui correvano insieme nella serie propedeutica alla Formula 1. Adesso, dopo un periodo di calma apparente, sembra che siano tornati i tempi in cui i due non esitavano a darsi battaglia all'interno dei circuiti. La prossima gara, l'ultima della stagione, si correrà ad Abu Dhabi e c'è da scommettere che, qualora dovessero trovarsi di nuovo vicini, saranno ancora una volta scintille.