Sebastian Vettel – LaPresse
in foto: Sebastian Vettel – LaPresse

Non è l'ultima spiaggia, ma la tappa di Barcellona dirà molto sulle reali possibilità della Ferrari di strappare dalle mani della Mercedes un titolo che sembra già in cassaforte: l'inizio delle Frecce d'argento ha colto tutti di sorpresa, nessuno di sarebbe aspettato di vedere 4 doppiette in altrettante gare, ma Sebastian Vettel non ha nessuna intenzione di arrendersi: "Al momento siamo leggermente dietro a Mercedes, ma sappiamo che le cose potrebbero cambiare. Siamo vogliosi di lottare e penso che abbiamo delle buone possibilità di vincere il titolo" ha ribadito il tedesco in conferenza stampa.

Il tedesco ha fiducia nei nuovi aggiornamenti

Servirà una vittoria al tedesco per cercare di recuperare il gap di 35 punti che lo separa dalla vetta del mondiale, occupata al momento da Valtteri Bottas; per farlo la Ferrari ha deciso di anticipare gli sviluppi – previsti originariamente per il GP del Canada – portando a Barcellona una nuova power unit che nelle intenzioni del team di Maranello dovrebbe far compiere alla SF90 quel passo in avanti per lottare ad armi pari con la Mercedes.

Ora non importa quanti punti sono dietro: dobbiamo solo iniziare a fare tanti punti e prima iniziamo meglio è. Il morale è buono, il team è in ottime condizioni e arriviamo qui al Montmelò con tanti aggiornamenti – ha chiarito il tedesco nella consueta conferenza stampa del giovedì-. Vogliamo che la Ferrari sia più veloce, fino ad ora non siamo riusciti a renderla una macchina da prima fila in ogni GP. Il pacchetto è promettente, abbiamo dei pezzi nuovi e un motore rinnovato che pensiamo possano darci una mano. Sappiamo di avere un macchina forte, arriviamo qui con molta fiducia e dobbiamo trovare il moto di ottimizzare il nostro potenziale, non c'è una formula magica, ma è questione di dettagli. Pensiamo che le novità ci aiuteranno ad essere più veloci. La macchina era andata bene nei test, stiamo lavorando al massimo per renderla veloce e per permetterci di vincere tutte le gare che rimangono e sono sicuro che se torneremo ai quei livelli saremo molto competitivi.

Ci crede ancora Vettel nonostante il ritardo di 35 punti nel mondiale piloti e di 74 in quello costruttori: la gara di Barcellona, in questo senso, sarà decisiva sia per le speranze iridate della Ferrari che per le sue. Il tedesco, giunto al suo quinto anno con la scuderia di Maranello, vuole tornare a vincere e per farlo punta tutto sulla Rossa: l'operazione recupero è già iniziata e una vittoria al Montmeló, magari con l'aiuto del compagno di squadra Leclerc a rosicchiare punti ai due piloti Mercedes potrebbe ribaltare la stagione, fin qui deludente, del Cavallino.