Leclerc sulla Ferrari
in foto: Leclerc sulla Ferrari

Ancora un mese, poi la nuova Ferrari in configurazione 2019 svelerà al mondo le proprie forme: il 15 febbraio, infatti, è prevista la presentazione ufficiale della monoposto made in Maranello che, con Sebastian Vettel e Charles Leclerc al volante, avrà l'obbligo di riportare il titolo mondiale in Italia interrompendo così il dominio Mercedes. Un obiettivo già fissato e ribadito, a scanso di equivoci, anche dal presidente della Rossa John Elkann che vuole rivedere il Cavallino di nuovo sul tetto del mondo riportando ai fasti di un tempo la scuderia italiana.

Il debutto in pista previsto per il 17 febbraio

Per avere la conferma del lavoro proficuo svolto dai tecnici di Maranello, coordinati dal nuovo team principal Mattia Binotto, però, servirà il responso della pista con i primi test – che scatteranno sulla pista di Barcellona il 18 febbraio – a confermare i risultati arrivati dal banco prove e dai risultati ottenuti in galleria del vento. Prima della fatidica data, però, ci sarà un breve antipasto: come riportato da Motorsport.com, infatti, la Rossa sarà sul tracciato catalano per il filming day, i 100 km concessi dalla FIA per le riprese commerciali che anticiperanno il vero e proprio debutto, il prossimo 17 febbraio. I tempi però sono piuttosto stretti; se la Rossa non riuscisse a girare al mattino, infatti, ecco che la prima data utile per il filming day diventerebbe quella del 24 febbraio, ossia due giorni prima che scatti la seconda sessione di test collettivi, prevista sempre sul circuito catalano.

Leclerc al debutto in Ferrari – Foto Twitter
in foto: Leclerc al debutto in Ferrari – Foto Twitter

Un piccolo assaggio, ma sufficiente per farsi una prima idea sulle forme della nuova monoposto Ferrari che girerà non tanto per cercare la prestazione, ma per verificare che non ci siano problemi di gioventù a ritardare lo sviluppo della neonata di Maranello. Lo scorso anno al volante si alterarono i due titolari, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, e quest'anno il copione dovrebbe essere lo stesso con il tedesco e il nuovo arrivato Leclerc a dividersi i 21 giri a disposizione. La stagione 2019 sta per iniziare, in casa Ferrari sarà obbligatorio partire subito con il piede giusto: non sono ammessi passi falsi, i vertici della Rossa hanno tutta l'intenzione di interrompere un digiuno che dalle parti di Maranello comincia a farsi pesante.