Vinales vince anche in Argentina, 2° Rossi alla sua gara numero 350.

Dopo il Qatar, il catalano della Yamaha trionfa anche in Argentina. Secondo Rossi alla sua gara numero 350. Doppietta per la casa dei Tre Diapason in Sud America. Crutchlow completa il podio.

 
Ordine di arrivo Gp d'Argentina
Pos. / Punti / Num. / Pilota / Nazione / Team / Moto / Km/h / Tempo / Gap
1 25 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 172.6 41'45.060
2 20 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 172.4 +2.915
3 16 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 172.4 +3.754
4 13 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 172.2 +6.523
5 11 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 171.6 +15.504
6 10 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 171.4 +18.241
7 9 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 171.2 +20.046
8 8 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 170.9 +25.480
9 7 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 170.9 +25.665
10 6 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 170.8 +26.403
11 5 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 170.8 +26.952
12 4 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 169.8 +41.875
13 3 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 169.7 +42.770
14 2 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 169.7 +43.085
15 1 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 169.7 +43.452
16 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 169.5 +46.219
Non classificato
4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 171.6 11 Giri
41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 171.5 11 Giri
26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 171.8 12 Giri
22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 168.1 14 Giri
42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 164.8 14 Giri
93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 171.8 22 Giri
99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 0 Giro


Grande festa sul podio.

Al Termas de Rio Hondo suona l'inno spagnolo per Maverick Vinales. Bagno di champagne per il catalano, festeggiato da Rossi e Crutchlow.


Vinales: “Quando ho visto Marquez cadere, ho pensato a portare tutti i punti possibili a casa”

“È stata una gara difficile, Marquez stava davvero spingendo, poi ho visto che è caduto e mi sono detto porto a casa tutti i punti possibili, grazie al team , ha fatto un ottimo lavoro – ha detto Vinales prima di raggiungere il podio.


Valentino Rossi: “La mia ‘elettronica’ mi diceva ‘Fai una buona gara e basta’”

“Questa è la 350esima gara e la mia ‘elettronica’ mi diceva ‘cerca di fare una buona gara e basta’ – scherza Rossi al parco chiuso – Ho guidato bene, rilassato e concentrato. Sapevo di poter fare una buona gara, all’inizio sono riuscito a superare i piloti più lenti ed è stata una bella bagarre con Cal. Aveva un buon passo ma ci ho provato. L’ultimo giro è stato davvero divertente, mi sentivo molto bene fisicamente, bellissimo risultato per me e tutto il team”


Crutchlow: “Bellissima performance di Valentino”.

“Bellissima performance di Valentino che è arrivato da dietro – ha commentato Crutchlow a caldo – Ho dovuto controllare la moto durante la gara. Pensavo di riuscire a prendere Vinales ma a un certo punto ho dovuto rallentare. Grazie al team che ha fatto un ottimo lavoro”.


Selfie per la coppia Yamaha, impennata di Rossi.

Selfie per la coppia Yamaha, impennata di Rossi

Selfie dalla camera montata sulla M1 di Rossi per la coppia Yamaha. Grande impennata del Dottore prima di rientrare ai box!


Vinales in solitaria verso la seconda vittoria stagionale.

Il catalano della Yamaha viaggia solo al comando della corsa mentre Valentino Rossi alle sue spalle paga 2 secondi e 7 di ritardo. Il Dottore ha messo qualche metro su Crutchlow che viaggia a 6 decimi dal pesarese.


Rossi supera Crutchlow: il Dottore è 2°.

Il pesarese infila Crutchlow e si porta in seconda posizione!


Espargaro abbraccia Dovizioso e gli chiede scusa per l’incidente.

Espargaro abbraccia Dovizioso e gli chiede scusa per l’incidente

Espargaro corre verso Dovizioso, gli chiede scusa e si sincera delle sue condizioni dopo l'incidente in pista


Vinales al comando, Rossi attaccato a Crutchlow.

Vinales viaggia con 2 secondi di vantaggio su Crutclow, tallonato da Valentino Rossi.

Le posizioni a 8 giri al traguardo: VIN – CRU – ROS – BAU – ZAR – PET – FOL – RED – MIL – ABR – BAZ – BAR – RAB – ESP – SMI – IAN


Aleix Espargaro cade e travolge Dovizioso.

Espargaro perde l'anteriore della sua Aprilia e travolge Dovizioso.


Cade anche Pedrosa.

Lo veterano della Honda perde il controllo della sua RC213V in curva 2. Nessuna particolare conseguenza per lo spagnolo, costretto al ritiro.


Duello Zarco-Pedrosa per la 4° posizione.

Il rookie della Yamaha Tech3 senza timore reverenziale si porta al comando del gruppo degli inseguitori. Pedrosa replica al giro successico.

Cinque secondi separano Vinales, in testa alla corsa. Giro veloce del catalano.


Rossi tallona Crutchlow.

Il pesarese attaccato agli scarichi della Honda del britannico


Vinales al comando, Rossi in terza posizione.

Il catalano della Yamaha prende manrgine su Cal Crutchlow. Rossi non perde il contatto in terza posizione.


Ride through per Iannone.

L'abruzzese penalizzato con il passaggio in pit lane per falsa partenza.


Marquez shock: cade in curva 2.

Butta via la gara mentre era al comando della corsa: Marquez perde l'anteriore in curva 2 e finisce lungo nella ghiaia!

Nel frattempo Vinales archivia subito Cal Crutclow e viaggia in testa al gruppo. Rossi in terza posizione.


Partiti! Scatta bene Marquez, Rossi recupera in partenza. Cade Lorenzo.

Scatta bene dalla pole position Marquez, Rossi recupera posizioni in partenza.

Giù Lorenzo che cade dopo la prima curva. Marquez tenta subito la fuga.

Queste le prime dieci posizioni al primo giro:
1 93 M. MARQUEZ 1:42.072
2 35 C. CRUTCHLOW +1.362
3 25 M. VIÑALES +1.459
4 46 V. ROSSI +1.642
5 17 K. ABRAHAM +1.946
6 9 D. PETRUCCI +2.173
7 26 D. PEDROSA +2.261
8 94 J. FOLGER +2.404
9 4 A. DOVIZIOSO +2.508
10 19 A. BAUTISTA +2.645


Giro di ricognizione.

Piloti che lasciano lo schieramento di partenza per completare il giro di ricognizione. Scelta gomme orientata su media sia all'anteriore che al posteriore per molti dei piloti in griglia. Optano invece per gomma dura anteriore i piloti Honda, dura al posteriore anche Danilo Petrucci e Aleix Espargaro. 25 le tornate da completare prima del traguardo.


Marquez in pole, Rossi apre la terza fila.

Marquez in pole, Rossi apre la terza fila

Per la quarta volta di fila dalla pole Gp d'Argentina nele quattro edizioni del Gran Premio fino ad oggi disputate al Termas de Rio Hondo, Marc Marquez ha messo un'importante ipoteca sulla terza vittoria in Sud America, dopo quelle del 2014 e dello scorso anno, in condizioni di pista umida come quelle di sabato in qualifica. "L'acqua ci ha aiutato, sull’asciutto in gara sarà un’altra storia" ha ammesso il campione in carica. Asciutto che è arrivato nel warm up, che il campione di Cervera ha chiuso con il secondo tempo a 1 decimo di ritardo dalla Yamaha di Maverick Vinales.

Rossi apre la terza fila
Il bagnato in qualifica è stato alleato anche di Valentino Rossi che superato il taglio delle Q1 per trovare il settimo tempo in Q2 a 57 millesimi da Maverick Vinales che lo precede in griglia, potenziale ottimo traino per la rimonta alle prime posizioni. Nel warm up il campione di Tavullia ha provato due setting diversi, chiudendo con il dodicesimo tempo l'ultimo turno prima della gara. Due file più dietro, Andrea Dovizioso apre la quinta fila dello schieramento davanti Jorge Lorenzo che scatta dalla sesta.

Griglia di partenza MotoGP
Pos. / Num. / Pilota / Nazione / Team / Moto / Km/h / Time
1a fila
1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 314.0 1'47.512
2 17 Karel ABRAHAM CZE Pull&Bear Aspar Team Ducati 303.6 1'48.275
3 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda Honda 311.7 1'48.278
2a fila
4 9 Danilo PETRUCCI ITA OCTO Pramac Racing Ducati 314.4 1'48.908
5 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 302.8 1'49.008
6 25 Maverick VIÑALES SPA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 305.6 1'49.218
3a fila
7 46 Valentino ROSSI ITA Movistar Yamaha MotoGP Yamaha 309.9 1'49.272
8 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 307.4 1'49.323
9 76 Loris BAZ FRA Reale Avintia Racing Ducati 306.3 1'49.630
4a fila
10 19 Alvaro BAUTISTA SPA Pull&Bear Aspar Team Ducati 311.7 1'49.724
11 94 Jonas FOLGER GER Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 305.7 1'49.825
12 29 Andrea IANNONE ITA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 307.3 1'50.725
5a fila
13 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 306.2 1'49.488
14 5 Johann ZARCO FRA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 311.1 1'49.916
15 45 Scott REDDING GBR OCTO Pramac Racing Ducati 313.8 1'50.048
6a fila
16 99 Jorge LORENZO SPA Ducati Team Ducati 310.2 1'50.310
17 43 Jack MILLER AUS EG 0,0 Marc VDS Honda 310.8 1'50.319
18 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 310.8 1'50.673
7a fila
19 38 Bradley SMITH GBR Red Bull KTM Factory Racing KTM 304.7 1'50.676
20 53 Tito RABAT SPA EG 0,0 Marc VDS Honda 311.9 1'50.910
21 8 Hector BARBERA SPA Reale Avintia Racing Ducati 313.1 1'51.058
8a fila
22 22 Sam LOWES GBR Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 306.3 1'51.199
23 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 307.8 1'52.340


Valentino Rossi, in Argentina 350 gare nel mondiale.

Nuova pietra miliare nella carriera del Dottore: per Valentino Rossi la gara in Argentina segna il traguardo dei 350 Gran Premi disputati nel Motomondiale.

“Conta più la qualità della quantità” ha tagliato corto il pesarese durante la conferenza stampa di apertura del weekend. Solo dodicesimo nel warm up di questa mattina, per il sarà importante una buona partenza dalla settima casella per lottare per il podio. Nelle precedenti gare a cifra tonda il pesarese ha sempre trovato il podio, vincendo la gara numero 100 e chiudendo secondo e terzo rispettivamente le gare numero 200 e 300. Rossi ha vinto anche il suo GP numero 150, mentre nella gara numero 250 si era dovuto accontentare di un nono posto in sella alla Ducati.