Romano Fenati, 22 anni
in foto: Romano Fenati, 22 anni

La Fim ha sentito Romano Fenati, il pilota della Moto2 che durante l’ultima gara della Moto2 a Misano Adriatico ha tirato la leva del freno di Stefano Manzi mentre i due sfrecciavano in rettilineo a 220 km orari. La convocazione è arrivata dopo la squalifica di due Gran Premi (Aragon e Buriram) già inflitta dai commissari FIM nel dopo-gara e anche il provvedimento emesso dal Tribunale della Federazione motociclistica italiana (FMI) che, venerdì scorso, ha confermato la sua sospensione cautelare da tutte le attività federali e sportive con conseguente ritiro della tessera e licenza velocità.

La decisione della FIM

Romano Fenati ha raggiunto il quartier generale della Federazione, a Mies, in Svizzera, ed è stato ricevuto dal Presidente della FIM, il venezuelano Vito Ippolito, che lo ha convocato per discutere la situazione con lui prima che la Federazione stessa intraprendesse qualsiasi azione ritenuta opportuna. La FIM ha optato per la linea morbida e, come riportato da Sportmediaset, ha deciso di non punirlo ulteriormente: restano le due gare di stop già decise dalla Stewards Panel dopo la gara di San Marino. Nessuna comunicazione ufficiale sull'incontro, per ora rimane solo una ipotesi ma trapela che Fenati sarà il nuovo testimonial per la sicurezza in pista.

Il suo ritorno potrebbe dunque già avvenire in occasione del Gp del Giappone in programma per il prossimo 21 ottobre, primo round del filotto consecutivo di tre gare della trasferta asiatica che condurrà al gran finale di Valencia. Nonostante la sospensione della licenza italiana, nulla impedisce, infatti, la sua partecipazione al campionato del mondo, dal momento che, ai sensi dell articolo 1.10.1 del Regolamento sportivo,  per correre nel Motomondiale la FIM non obbliga i piloti ad avere la licenza nazionale. Ad ogni modo, dopo il licenziamento in tronco arrivato dal team Marinelli Snipers (che nel frattempo ha annunciato che il pilota andorriano Xavi Cardelus che lo sostituirà a partire dal GP di Aragon) per adesso a Fenati mancherebbero moto e team ma non è escluso che qualche altra squadra non sia già alla sua finestra. La Dorna, infatti, starebbe lavorando per riportarlo in pista già a Motegi quando l'ascolano avrà scontato la squalifica.