Manca ancora qualche settimana ai primi test 2018 della MotoGp e solo domani a Borgo Panigale la Ducati presenterà le nuove Desmosedici GP18 di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, ma è già tempo di guardare alla prossima stagione e al mercato piloti che si preannuncia incandescente.

Bagnaia in Ducati Pramac dal 2019.

A mettere a segno il primo importante colpo di mercato è la Ducati che per il 2019 si assicura Francesco ‘Pecco’ Bagnaia che oggi compie 21 anni e festeggia alla grande il compleanno con la promozione in top class. Dalla prossima stagione il pilota torinese correrà con la Ducati del team Pramac, in vista di un ipotetico passaggio nel team ufficiale, regalo da scartare con anno di anticipo per ‘Pecco’ che alla fine del 2016 aveva già provato la Ducati MotoGp, in occasione di un test premio del team Aspar e vede realizzarsi un obiettivo importante. “Il contratto – riporta Gazzetta dello Sport – non è ancora stato firmato ma siamo alle fasi finali di una trattativa iniziata nel finale del 2017”. Bagnaia è certamente uno dei migliori talenti italiani del mondiale, ha esordito nel 2013 in Moto3, entrando nel 2014 a far parte dello Sky Racing team di Valentino Rossi, per poi passare in Mahindra per altre due stagioni. Nel 2017 il debutto in Moto2 con la Kalex, tornando tra le fila Sky racing team VR46, con cui alla fine della passata stagione ha centrato il quinto posto in classifica piloti, con quattro podi e altri otto piazzamenti nella top ten, e dove nel 2018 farà coppia con Luca Marini.

Opzione Ducati per Petrucci.

Il team Pramac affronterà la stagione 2018 con Danilo Petrucci, alla quarta stagione nel team toscano, e il neoacquisto Jack Miller. Proprio per Petrucci, in scadenza di contratto e con un’opzione per passare al team interno Ducati che scadrà in estate, si potrebbero presto aprire nuovi scenari, vista l’intenzione della Ducati di confermare entrambi i suoi piloti ma anche la complicata trattativa con cui Borgo Panigale è alle già prese per il difficile rinnovo di Dovizioso. in ogni caso per Petrux, che fino a fine dicembre faceva parte delle Fiamme Oro e ora si è congedato, ci saranno tante porte aperte, a partire dall’Aprilia, che lo aveva cercato già lo scorso anno, fino alla KTM.