Primo turno di libere della stagione 2019 ed è subito Valentino Rossi a trovare il miglior passaggio su una pista dove il sole ha iniziato ad abbassarsi ma le temperature sono rimaste ancora alte rispetto a quelle previste per l’orario della gara. Orario che, tra l’altro, verrà discusso a fine giornata in Safety Commission, e che potrebbe essere anticipato alle 20 alle 19 ora locale (le 17:00 in Italia).

Partenza perfetta per Valentino

Primo turno servito per ripartire dalle indicazioni avute negli ultimi test invernali e trovare un primo riferimento in vista del weekend. Crono che per Valentino è arrivato alla fine dei 45 minuti, una volta montata gomma nuova, un passaggio in 1’55.048 con cui ha messo dietro il dream team Honda a ruoli invertiti, con Jorge Lorenzo riuscito a trovare il secondo tempo davanti al campione in carica Marc Marquez, racchiusi in poco più di 1 decimo dalla vetta.

Partono forte anche le Ducati, con Andrea Dovizioso che chiude con il quarto tempo davanti a Danilo Petrucci. Sesto tempo per la Yamaha di Maverick Vinales che precede la M1 satellite di Franco Morbidelli. Completano la top ten Jack Miller, Alex Rins e Takaaki Nakagami. Più indietro gli altri italiani, 15° Andrea Iannone all’esordio con l’Aprilia, 16° Pecco Bagnaia al debutto in MotoGP con la Ducati Pramac. Il primo turno di libere è anche l’occasione per il debutto della Long Lap Penalty, la nuova sanzione introdotta dal 2019 in caso di infrazioni in gara. La deviazione identificata all’esterno della curva 6 che ha esordito nei test precampionato, si aggiunge alle sanzioni già a disposizione degli Stewart senza sostituire nessuna delle penalità già esistenti.

Classifica dei tempi MotoGP

Prove libere 1 Gp del Qatar – Losail International Circuit, 8/3/2019
1 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 336.2 1'55.048
2 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 337.7 1'55.127 0.079 / 0.079
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 341.9 1'55.164 0.116 / 0.037
4 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Mission Winnow Ducati Ducati 342.3 1'55.217 0.169 / 0.053
5 9 Danilo PETRUCCI ITA Mission Winnow Ducati Ducati 341.8 1'55.267 0.219 / 0.050
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 332.9 1'55.312 0.264 / 0.045
7 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 331.3 1'55.324 0.276 / 0.012
8 43 Jack MILLER AUS Alma Pramac Racing Ducati 344.8 1'55.396 0.348 / 0.072
9 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 338.2 1'55.409 0.361 / 0.013
10 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 338.1 1'55.496 0.448 / 0.087
11 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 335.9 1'55.509 0.461 / 0.013
12 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 338.2 1'55.620 0.572 / 0.111
13 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 336.6 1'55.778 0.730 / 0.158
14 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 339.1 1'55.828 0.780 / 0.050
15 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 336.6 1'55.828 0.780
16 63 Francesco BAGNAIA ITA Alma Pramac Racing Ducati 337.0 1'55.835 0.787 / 0.007
17 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 346.1 1'55.869 0.821 / 0.034
18 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 336.1 1'56.061 1.013 / 0.192
19 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 334.1 1'56.206 1.158 / 0.145
20 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 335.8 1'56.249 1.201 / 0.043
21 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 340.1 1'56.289 1.241 / 0.040
22 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 330.3 1'57.181 2.133 / 0.892
23 38 Bradley SMITH GBR Aprilia Factory Racing Aprilia 338.9 1'57.189 2.141 / 0.008