KTM ha annunciato ufficialmente che a partire dal 2019 sarà fornitore del team Tech3. Questo nuovo progetto, nato dalla separazione del team francese Tech3 dalla Yamaha, non era ancora stato confermato nonostante voci e indiscrezioni che davano per fatto il nuovo accordo con la casa austriaca.

Ufficiale: Tech3 con KTM dal 2019

KTM estende così la sua presenza nel mondiale, affiancando all’impegno in Moto3, Moto2 e MotoGP, la squadra satellite di Hervé Poncharal. “Siamo molto felici di unire le forze con Tech3 in MotoGP dal 2019. Il team ha molti anni di esperienza e ha raggiunto un sacco di grandi risultati in questo campionato. La loro struttura professionale ci renderà ancora più forti” ha dichiarato Pit Beirer, direttore di KTM Motorsport. “Avere quattro KTM RC16 sulla griglia di partenza è anche un altro grande passo per noi, sia per lo sviluppo della nostra moto sia per espandere la struttura di KTM nel paddock. Dalla Red Bull Rookies Cup fino alla MotoGP c’è un chiaro percorso verso l’alto. Non vediamo l’ora di iniziare una grande collaborazione e sono grato a Hervé Poncharal per la fiducia riposta in KTM”.

L’accordo sarà triennale. A partire dalla prossima stagione ci saranno quattro RC16 in griglia, le due del team ufficiale e le due schierate dal team Tech3, per le quali non è ancora stata annunciata la scelta dei piloti. Le divergenze tra Poncharal e la Yamaha erano chiare ormai da tempo e attraverso i media ufficiali del campionato, lo stesso Poncharal ha spiegato come, con la squadra satellite, abbia sempre cercato di essere junior team della Yamaha, qualcosa che non è però accaduto, e di volere qualcosa in più per essere più vicino ai piloti ufficiali. Il comunicato emesso da KTM non offre molto dettagli circa il contratto ma Poncharal ha ammesso che l’accordo sarà di tre anni con le stesse specifiche del team ufficiale.