Sulla pista di Hockenheim, quella che l'anno scorso tolse a Sebastian Vettel la possibilità di vincere il suo primo mondiale al volante della Rossa festeggiando con il proprio pubblico, arriva uno dei migliori venerdì della stagione per la Ferrari, capace di chiudere in testa la prima sessione di prove libere con il tedesco e la seconda con Charles Leclerc calando, in entrambi i casi, la doppietta che fa ben sperare in ottica qualifica.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Getty images
in foto: Sebastian Vettel e Charles Leclerc – Getty images

Vettel è sicuro di poter migliorare ancora

Cambiando l'ordine degli addendi il risultato non cambia, è questa la prima considerazione da fare considerando comunque che è pur sempre venerdì e che le indicazioni della pista vanno prese con le molle, soprattutto perché le previsioni meteo dicono che per la qualifica – e soprattutto per la gara – le temperature saranno più basse favorendo così la Mercedes; il risultato raggiunto, però, non può che infondere fiducia nei due piloti del Cavallino, pronti a dire la loro in una gara da dentro o fuori che indirizzerà, qualunque sia il suo esito, il resto della stagione.

Sono contento, è stata una buona giornata. Abbiamo perso un po' di tempo, ma nel complesso abbiamo avuto buone sensazioni e abbiamo ancora margine per andare più veloce – ha ammesso Vettel ai microfoni di Sky -.  Le condizioni della pista e il nostro modo di interpretarle ci hanno aiutato, speriamo di continuare così. Non so quanto la Mercedes e la Red Bull hanno compromesso le loro prestazioni per il caldo, ma in qualifica vedremo.

Leclerc: "Il feeling è buono, ma non sarà facile battere Mercedes"

Una giornata decisamente positiva per entrambi i piloti, convinti che la Rossa abbia imboccato la strada giusta per giocarsela ad armi pari con la Mercedes: a confortare i ferraristi, infatti, sono soprattutto le sensazioni provate al volante e la possibilità di limare ancora qualcosa al tempo messo a referto. Ne è convinto anche Charles Leclerc che, però, ammette come la lotta con Mercedes sia tutt'altro che vinta: "Il feeling è buono, ma c'è ancora tanto lavoro da fare. Per ora, però, stiamo andando bene e dobbiamo continuare così. Le condizioni sicuramente ci esaltano, con il caldo è meglio per noi; peccato che non rimarrà così per il resto del weekend. Oggi siamo andati bene con il long run, ma la Mercedes non sarà facile da battere" ha concluso.