Lo sguardo del futuro. Questo è quello che viene in mente guardando il design della T-ROC che debutta a Ginevra. Un nuovo stile per i suv compatti. Il design di questa concept è impressionante perchè riesce ad unire le doti di un suv a trazione integrale allo stile di una cabriolet. Il nome dell'auto viene dall'inglese "rock" e significa roccia. Con la T è stato creato un collegamento con i nomi dei suv Volkswagen presenti, Tiguan e Touareg, e futuri, Taigun. La T-ROC monta un motore Turbodiesel a iniezione diretta 184 CV con 380 Nm di coppia massima, il consumo del 2.0 TDI è pari a 4,9 l/100 km. Sono previste tre tipologie per questo concept car: Street, Offroad e Snow. A seconda della modalità variano i parametri della trazione integrale 4Motion, del motore, del cambio DSG a 7 marce, dell'ABS e della funzione di partenza assistita in salita e di marcia assistita in discesa. Le modalità possono essere attivate con un comando intuitivo posizionato sul pomello della leva del cambio DSG e possono essere visualizzate sulla strumentazione che è tutta digitale all'interno di una finestra pop-up. Il prototipo ha una lunghezza di 4.179 mm, per 1.831 di larghezza e 1.501 di altezza. La carrozzeria si fonda sul pianale modulare trasversale MQB. Il fatto che è costruita con materiali leggeri consente di limitare il peso del suv a soli 1.420 kg. Con la T-ROC il team dei designer della Volkswagen è riuscita a dar vita ad un'evoluzione orientata al futuro dei suv del brand, pur conservando la storia della Volkswagen.