Toto Wolff e Maurizio Arrivabene – Getty images
in foto: Toto Wolff e Maurizio Arrivabene – Getty images

La Formula 1 del futuro potrebbe non vedere ai nastri di partenza la Ferrari: l'unica scuderia ad aver preso parte ad ogni edizione del campionato del mondo disputata, infatti, è pronta a ritirarsi se le nuove regole dettate da Liberty Media diventeranno effettive. Una presa di posizione netta quella del presidente Sergio Marchionne che ha più volte ribadito come i propri interessi non vadano di pari passo con quelli dei nuovi proprietari americani.

Il consiglio di Wolff a nuovi proprietari della F1

La minaccia del Cavallino è da prendere in seria considerazione: già in passato la Rossa ha avuto da ridire con i vertici del motorsport minacciando l'abbandono, ma stavolta il numero uno della Ferrari sembra essere più convinto che mai tanto da cominciare a guardarsi intorno meditando il possibile sbarco in Indycar. Minacce, quelle di Marchionne, che vengono tenute in grande considerazione anche da Toto Wolff, team principal della Mercedes, che consiglia ai nuovi proprietari di Liberty Media di non tirare troppo la corda:

Penso che la Formula 1 abbia bisogno della Ferrari più di quanto la Ferrari abbia bisogno della Formula 1 – sono state le sue parole riportate da Autosport -. Io non provocherei Sergio Marchionne: lui ha una conoscenza ed una visione di quale DNA ha bisogno di rappresentare per Ferrari, è una persona seria e se non riscontra alcun valore per il suo marchio, farà finire qui l'avventura senza rimpianti. Quindi è meglio non farlo arrabbiare.

Non è la prima volta che il team principal di Brackley mette in guardia Liberty Media sulle possibili conseguenze di un'uscita della scuderia italiana. L‘abbandono della Ferrari preoccupa la Mercedes: nonostante la mossa della Rossa spianerebbe la strada ad altri anni di probabile dominio delle Frecce d'argento, Toto Wolff è convinto che la Formula 1 senza il Cavallino non sarebbe la stessa, perdendo molto del proprio appeal. Un braccio di ferro, quello tra la Ferrari e i nuovi proprietari a stelle e strisce, che è destinato a continuare fino a quando non verrà presa una decisione; solo a quel punto si avrà ben chiaro quale destino attende la Formula 1.