Lorenzo evoca Alonso, seduto su una sedia per i problemi con la Honda
in foto: Lorenzo evoca Alonso, seduto su una sedia per i problemi con la Honda

L’adattamento di Jorge Lorenzo alla Honda (e della Honda a Jorge Lorenzo) si sta dimostrando più complicato del previsto. Tra la gara del Mugello e quella di Barcellona il campione spagnolo è andato persino in Giappone per parlare direttamente con gli ingegneri HRC e cercare una soluzione ai suoi problemi con la RC213V. Un momento difficile, un po’ come quello vissuto al suo arrivo in Ducati, ma non sufficiente a fargli perdere la motivazione.

Lorenzo evoca Alonso

Tra i piloti più attivi sui social, Lorenzo ha pubblicato una foto della giornata di test successiva al GP di Barcellona nella quale è seduto su una sedia. Uno scatto che, nel mondo dei motori, evoca inevitabilmente l’immagine di Fernando Alonso a Interlagos quattro anni fa, dopo l’ennesimo problema alla sua McLaren-Honda che lo aveva costretto a fermarsi nel corso delle qualifiche del GP del Brasile. In quell’occasione il due volte campione di Formula 1 e fresco vincitore del Mondiale Endurance aveva cercato di sdrammatizzare, prendendo il sole su una sedia pieghevole.

Diversa la situazione di Lorenzo, seduto a bordo pista dopo l’incidente in curva 9, il secondo in due giorni con quello di domenica in gara. Una caduta che ha dato sfogo al suo animo da combattente. “Resilienza. Capacità di affrontare le avversità della vita, trasformare il dolore in una forza trainante per superare ed emergere più forte. Una persona resiliente capisce che è l’artefice della propria felicità e del proprio destino” ha scritto su Instagram. Lorenzo si è detto soddisfatto dell’approccio avuto dalla Honda nel soddisfare le sue richieste, reagendo in maniera veloce con soluzioni da cui spera di poter trarre benefici per le prossime gare, ma anche per il 2020. L’obiettivo è diminuire i punti deboli che in questo momento stanno affliggendo la RC213V, senza però perdere quelli che si sono rivelati i punti forti.