Jorge Lorenzo, 31 anni
in foto: Jorge Lorenzo, 31 anni

A vincere a Sepang è stato il ‘solito’ Marc Marquez che, con il titolo piloti già in tasca dal Giappone, nel GP di Malesia assicura alla Honda anche il titolo costruttori. Un risultato che, con un campionato che si avvia verso la finale di Valencia, lascia alla Ducati la parziale consolazione dell’aritmetica certezza della piazza d’onore grazie al sesto posto di Andrea Dovizioso che, complice la caduta di Valentino Rossi a quattro giri dalla fine, ha permesso al forlivese di confermare il secondo posto nella classifica piloti per il secondo anno di fila.

Scintille con Dovizioso

Nell’altra metà del box, il nuovo forfait di Jorge Lorenzo a Sepang, a causa del polso infortunato in Thailandia e non ancora completamente a posto, è finito però per alzare i toni. Alla puntuale domanda sulla situazione del compagno di squadra, Dovizioso ha risposto: “Non so i dettagli, sono situazioni un po’ strane… Capitano spesso in Ducati o con certi piloti…” ha detto il forlivese in tv, preferendo non commentare. “Parole sibilline? Le lascio così, il problema non è mio”. Non si è fatta attendere la risposta di Lorenzo che si è sfogato su Twitter: “Grazie mille Dovizioso, sei un vero gentiluomo!” ha scritto Jorge in italiano, chiudendo il tweet con l’emoji dell’applauso evidentemente ironico. E non solo.

Lorenzo ha poi risposto ai commenti di alcuni followers. “Porta pazienza Jorge, a furia di arrivare secondo (se va bene) Dovizioso si è montato la testa. Lo preferivo quando arriva dal quinto in su (quando andava bene)” gli scrive uno dei suoi fan, e Lorenzo sentenzioso: “Anch’io la penso cosi”. Un altro follower incalza: “Strano che lui parli solamente nelle occasioni in cui sei fuori gioco” e Jorge: “Invidia + Opportunismo”. Poi alla battuta di terzo fan (“Una domanda. Chi è Andrea Dovizioso?”) la risposta al vetriolo: “Un campione del mondo. Della 125”. Dovizioso ha provato a restare fuori dalla questione: “Non perdo tempo con queste cose, io non ho fatto polemica. Lui fa sempre l’errore di dare troppa importanza a quello che viene scritto e decontestualizzato. Non ho puntato il dito contro nessuno e non ho tirato fuori il nome di Jorge”.

E… complimenti a Rossi. Vale: "Grazie Jorge"

In ogni caso, Lorenzo va veloce su Twitter, anche quando si tratta di commentare la gara del rivale ed ex compagno di squadra Valentino Rossi. “Caduta a parte, non ho mai visto Valentino così consistente. Più di dieci giri in appena 1 decimo sul circuito più caldo e lungo oggi mi hanno impressionato. E c’è chi ha detto che ha iniziato a sentire l’avanzare dell’età dopo l’ultima gara…” ha scritto Jorge, con tanto di tag all’account del Dottore per essere certo che il suo apprezzamento arrivasse al destinatario. Un attestato di stima, nonostante i vecchi dissapori di una delle rivalità sportive più sentite nel mondo dei motori, al quale il pesarese ha risposto con un semplice “Grazie Jorge”.