Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo / Getty Images
in foto: Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo / Getty Images

Con il titolo vinto da Marc Marquez e il campionato 2018 che si avvia verso l’ultima gara di Valencia, sembrava che non ci fosse molto più da dire di questa stagione. E invece, a riaccendere l’interesse in vista del round finale, è lo scontro a colpi di tweet e dichiarazioni in tv tra Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, una polemica alimentata dal forfait del maiorchino a causa del polso infortunato in Thailandia.

Scintille tra Lorenzo e Dovizioso

Sabato pomeriggio, dopo le qualifiche del Gp di Malesia, Dovizioso ha risposto alle puntuali domande sull’assenza del compagno di squadra (“Non so i dettagli, sono situazioni un po’ strane… Spesso capitano in Ducati o con certi piloti, ma il problema non è mio ”) gettando, in un certo senso, la pietra ma nascondendo la mano. Poco dopo, Lorenzo ha replicato su Twitter, facendo dell’ironia sul forlivese (“Grazie mille Dovizioso, sei un vero gentiluomo”) e rispondendo ai commenti di alcuni follower (“Un compagno esemplare, lo applaudi sotto il podio quando vince e poi… (certo, non dà la sua opinione, non è un problema suo”). Dopo la gara, che Dovizioso ha chiuso con il sesto posto e l’aritmetica certezza della corona di vice nel mondiale, Andrea ha provato a chiudere la questione, dicendo che Lorenzo “fa sempre l’errore di dare troppa importanza alle dichiarazioni decontestualizzate”.

Faccia a faccia per evitare altre polemiche

Un duello verbale inutile che non è sfuggito alla Ducati. Secondo quanto appreso da Motorsport.com, la casa di Borgo Panigale ha previsto un incontro tra i due piloti per riportare l’attenzione sulle priorità della squadra. “È chiaro che la Ducati è al di sopra dei problemi personali che i piloti possono avere tra di loro. Martedì saremo insieme a Milano, durante EICMA, e prevediamo una mezz'ora per sederci con Jorge ed Andrea – ha rivelato il direttore sportivo Paolo Ciabatti – Vogliamo evitare che si possano ripetere situazioni come quella di questo fine settimana. Ci sono momenti in cui i piloti si innervosiscono durante un Gran premio e non voglio far credere a nessuno che tutto sia perfetto. Ma capisco che vengono generate delle situazioni di tensione e, a volte, i piloti in un giorno reso complicato dalla pioggia e da altre cose, dicono cose che normalmente non avrebbero detto”.

In ogni caso, questa è solo l’ultima delle vicende legata alla cattiva gestione dei rapporti tra i piloti del box Ducati. Anche nel 2016, dopo l’incidente avvenuto all’ultima curva del Gp d’Argentina, quando Andrea Iannone stese Dovizioso negando alla Rossa un secondo e terzo posto, si era scatenata la polemica. “Ci sono momenti in cui devi dire: ‘Stop. La Ducati è più importante dell'ego dei suoi piloti'. Penso che siano due persone abbastanza intelligenti da capirlo” ha concluso Ciabatti.