Il Tribunale della Federazione motociclistica italiana ha confermato la sospensione dalle attività sportive e federali inflitta a Romano Fenati. Il pilota ascolano è stato sentito oggi in tribunale a Roma nell'ambito del procedimento disciplinare per quando accaduto nella gara della Moto2 a Misano e, al termine dell'udienza, è stata confermata l'ordinanza di sospensione cautelare sia dall'attività sportiva che dall'attività federale emessa nei confronti del pilota marchigiano su richiesta del procuratore federale Antonio De Girolamo.

Le motivazioni della decisione FMI

A Romano Fenati è contestata la violazione dell’articolo 1.2 del Regolamento di Giustizia della FMI“Gli affiliati ed i tesserati, comunque soggetti all'osservanza delle norme federali, devono tenere una condotta conforme ai principi della lealtà, della probità e della rettitudine sportiva in ogni rapporto di natura agonistica, economica, sociale e morale, con l'obbligo preminente di astenersi da ogni forma di illecito sportivo, dall'uso di sostanze vietate, dalla violenza sia fisica sia verbale, dalla commercializzazione e dalla corruzione”.

Romano Fenati, 22 anni / Twitter
in foto: Romano Fenati, 22 anni / Twitter

Con la conferma della sospensione, il procedimento e le relative tempistiche sono rimessi al procuratore federale che entro due mesi espleterà eventuali ulteriori indagini preliminari. Durante questo periodo permane la misura cautelare nei confronti di Fenati per cui il 22enne di Ascoli Piceno non potrà partecipare a qualunque gara sul territorio nazionale. Sanzione che si aggiunge alla squalifica inflitta a Misano dai commissari della FIM e che lo terrà fuori dal mondiale per le prossime due gare. Romano salterà i Gp di Aragon e Buriram, in attesa di capire se la Fim deciderà o meno di rivedere la sanzione e in caso estendere la squalifica, misura che arriverebbe dopo quelle prese dal team Marinelli Snipers e anche dalla futura squadra Forward Mv Agusta che, all'indomani della pinzata di freno nei confronti di Stefano Manzi, hanno risolto i rispettivi contratti con Fenati.