previsioni-traffico-estate

L'estate è tornata e milioni di italiani sono pronti a mettersi al volante delle proprie auto per raggiungere le mete di vacanza scelte per godersi le vacanze dopo un anno di lavoro: luglio e agosto sono i mesi in cui la stragrande maggioranza degli automobilisti ne approfitta per concedersi giorni di relax in compagnia di amici e familiari, ma proprio in questo periodo particolare attenzione si deve dedicare alla cura della propria vettura e alle norme da seguire per non correre rischi durante il viaggio.

Manutenzione e bagagli per partire bene

Per prima cosa è bene accertarsi delle perfette condizioni del veicolo con il quale si affronta il viaggio: il controllo dei liquidi può essere fondamentale per evitare brutte sorprese così come pneumatici e freni. La cosa migliore sarebbe quella di rivolgersi a un professionista, magari il meccanico di fiducia, sottoponendo l'auto a un vero e proprio check-up generale. Una volta appurato che non ci siano guasti o anomalie, si può iniziare a caricare l'auto con i bagagli: anche in questo caso è bene seguire alcune norme per evitare di incorrere in multe che possono arrivare fino a 355 euro se le valigie sporgono e oltre a 1600 euro se il peso complessivo supera abbondantemente il limite consentito.

Come combattere il colpo di sonno

Una volta caricati correttamente i bagagli in auto, arriva il momento vero e proprio di mettersi: fondamentale, per la sicurezza e non solo, prestare attenzione ai limiti di velocità. Quest'anno i tutor saranno disattivati fino al 25 luglio quando, su alcuni tratti autostradali, entrerà in funzione il nuovo sistema SICVe-PM che rileverà la velocità dei veicoli e le violazioni dei limiti in modalità media e istantanea. Sistemi di rilevamento o meno è sempre bene ricordare che la velocità massima consentita sulle tratte autostradali è di 130 km/h; un limite da non superare se non si vuole incorrere in multe salate, oltre che a rischi per la propria sicurezza. In autostrada, poi, complice il caldo e i lunghi tratti rettilinei, è bene prestare attenzione al colpo di sonno, un nemico che può manifestarsi in ogni momento: per evitare di farsi cogliere impreparati è bene ricordare qualche piccolo accorgimento per non farsi sorprendere come bere molta acqua, fare pasti non troppo sostanziosi e fare una sosta ogni 150-200 km.

Le norme per salvaguardare bimbi e animali in auto

Da non sottovalutare, inoltre, l'aspetto legato a bambini e animali presenti in auto: i primi, infatti, sono i più soggetti ai colpi di calore – per evitare che possa succedere sempre meglio non stare troppo sotto il sole o farsi aiutare dall'aria condizionata – così come sono i più a rischio in caso di incidente tanto che devono essere assicurati ai seggiolini. Per quanto riguarda gli animale, invece, c'è l'articolo 169 del Codice della Strada che regola modalità e condizioni per i viaggi degli amici a 4 zampe, ma comunque è sempre meglio non superare le 5-6 ore di viaggio per non mettere a repentagli la loro salute. Obbligatorio, infine, per tutti, tenere un comportamento corretto evitando di arrecare danni ai veicoli con manovre pericolose o con comportamenti che potrebbero esporre al pericolo gli altri, come ad esempio, gettare mozziconi o carte dal finestrino dell'auto, una pessima abitudine che sembra accomunare un guidatore su tre e che può portare a una multa di oltre 400 euro.